RIO
BUTI

UNA PICCOLA MERAVIGLIA A DUE PASSI DA FIRENZE

CARATTERISTICHE

SCOPERTA

10 anni

2 ore

CALL TO ACTION

MARZO-MAGGIo

OTTOBRE-NOVEMBRE

scarica qui

50 euro, minori di 14 anni

clicca

prezzi speciali per gruppi

RIO BUTI

Come sempre in torrente i tuffi sono facoltativi, in questo è ancora più facile aggirarli e ciascuno potrà facilmente adattare la discesa al proprio livello. Una simpatica alternativa sono gli scivoli possibili in due o tre occasioni. IL percorso alterna vasche e cascate a brevi zone di cammino in un ambiente suggestivo e piacevole. L’ultima successione di vasche e cascate è particolarmente bella e ci porta alla vasca finale dove un lungo mancorrente ci permette di accedere al tuffo più alto e spettacolare: un tuffo di sei metri dalla partenza impressionante sopra una caratteristica grotta calcarea. Un facile sentiero permette di evitare facilmente questa cascata. Da qui in cinque minuti raggiungiamo il parcheggio a valle del canyon.

A pochi chilometri da Firenze e facilmente raggiungibile da Pisa e Lucca, questo percorso offre la possibilità di aggiungere emozioni e meraviglia alla visita di città famose e ricche di cultura e bellezza.

Se l'esperienza vi è piaciuta potete seguirci nel cuore della Garfagnana per scoprire Rio Selvano, il torrente più divertente della Toscana.

Rio Buti è un piccolo gioiello naturale a pochissimi chilometri dal centro di Firenze, una delle città più famose e visitate al mondo. Una discesa facile e accessibile che permette di scoprire il canyoning in famiglia e tra amici. Tuffi, scivoli e calate su corda vi aspettano in un ambiente solare e aperto.

Praticabile soprattutto in primavera, già da marzo il torrente offre due ore di discesa varia e divertente accessibile a partire dai dieci anni d'età. Il breve sentiero di accesso, la portata moderata del fiume e il carattere facoltativo degli ostacoli rendono Rio Buti ideale per una prima esperienza.

Prima di iniziare la discesa del fiume riceverete tutte le informazioni necessarie sulla sicurezza e la progressione in torrente. La discesa comincia direttamente con una serie di calate su corda, perfette per iniziarsi a questa tecnica. Il torrente si mantiene bello aperto, la foresta ci circonda e accompagna nella discesa. La maggior parte delle cascate offre la possibilità di cimentarsi in tuffi di varia altezza e spesso è possibile ripeterli più volte.

Rio Buti si trova nel massiccio della Calvana, una catena montuosa che si snoda tra Prato e Firenze. Il percorso è ideale per un primo approccio al canyoning e per un’attività in famiglia. Velocemente raggiungibile da Firenze, offre la possibilità di aggiungere un’esperienza diversa al vostro soggiorno fiorentino, o scoprire in maniera nuova il territorio intorno a voi.

Informazioni generali

Il percorso presenta una decina di cascate ripartite lungo il chilometro della discesa, la più alta delle quali raggiunge la quindicina di metri. Sono possibili tuffi di varia altezza ed è presente anche un bel toboga stretto e ripido. Da notare l’ultimo tuffo, sempre facoltativo, di sei metri in un contesto scenografico. Alcune cascate presentano delle calate su corda obbligatorie. Le caratteristiche di aderenza della roccia e la conformazione delle cascate facilitano notevolmente l’apprendimento della tecnica di calata su corda. È importante notare che la tecnica di calata su corda vi sarà dimostrata e insegnata in maniera graduale e progressiva sino a permettervi di effettuarla in maniera autonoma.

Caratteristiche verticali

Con la sua portata moderata le zone di nuoto non sono mai problematiche. Praticabile soprattutto in primavera e autunno, spesso il corso d’acqua si riduce notevolmente a partire già da giugno rendendo la discesa poco interessante. Il carattere aperto e luminoso del luogo insieme all’alternanza di zone di nuoto e cammino rendono la discesa piacevole già da marzo, secondo le stagioni.

Caratteristiche acquatiche

Il percorso permette di uscire rapidamente dal letto del fiume praticamente in ogni momento e il sentiero di accesso costeggia il fiume sulla riva sinistra lungo tutto il percorso. Questo rende possibile evitare completamente alcune parti del canyon se lo si desidera, il percorso risulta quindi veramente accessibile anche ai più timorosi.

engagement

italian canyoning